Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Busta arancione, quanto prenderò di pensione?

Più che una domanda è la domanda che si stanno ponendo milioni di italiani dopo la riforma previdenziale: quanto prenderò di pensione? Plus24, in edicola domani con il Sole 24 Ore, affronta proprio questo tema delicatissimo. "A 18 anni dalla riforma Dini – anticipa la redazione del settimanale di finanza personale – che ha modificato le regole di calcolo passando dal sistema retributivo a quello contributivo, sono 24 milioni gli italiani iscritti ai sistemi di previdenza obbligatoria (22 milioni di iscritti all’Inps e 2 milioni di professionisti che versano alle proprie Casse) che ancora attendono la cosiddetta "busta arancione", cioé il documento che dovrebbe fornire una stima della rendita pensionistica di ogni lavoratore sulla base della sua contribuzione. Le Casse autonome hanno già fornito da tempo dati e informazioni all’Inps ma dell'"estratto conto" non c'è traccia. «Dov’è la busta arancione?»  titola appunto l'inchiesta di copertina di Plus24, che chiede lumi a politici e manager pubblici sullo stato di elaborazione del documento e, dati alla mano, dimostra che i lavoratori tedeschi e francesi versano meno ai propri istituti di previdenza, ottenendo un assegno finale inferiore ma andando in pensione prima. Il settimanale di finanza e risparmio del Sole 24 Ore analizza poi costi e rendimenti dei Piani di investimento previdenziale (Pip), che contano due milioni di iscritti, e fa il punto sui bilanci di Enasarco e della Cassa psicologi. Plus24 prospetta le attese di mercato per le utility quotate e i mercati emergenti, sia sul fronte azionario che su quello dei bond, torna sull'inchiesta di copertina del 9 novembre sull'adeguata verifica antiriciclaggio dei conti correnti e dei clienti in banca e Posta, pubblica il decreto di un giudice di pace sui vecchi Buoni fruttiferi che obbliga BancoPosta a pagare ai risparmiatori i tassi promessi e non quelli ridotti, mentre la rubrica "La posta del risparmiatore" tratta e risolve il problema delle défaillance di un servizio di trading online. Vengono poi analizzati i passi avanti sul fronte della voluntary disclosure sui patrimoni detenuti all'estero, le prossime emissioni di minibond, le novità sindacali per i bancari e gli agenti assicurativi, le strategie nel settore degli Etf. Plus24 presenta la posizione di Assosim sugli ordini di investimento, alla luce del diritto di recesso valido per sette giorni a favore dei clienti, mentre ArtEconomy24 analizza le prospettive di mercato di Damien Hirst. Infine, nella sezione "Indici e numeri", il settimanale analizza il nuovo bond di Mps che premia chi porta denaro fresco con il 2,5% annuo e il titolo convertibile di Carige arrivato a scadenza, fa il punto sugli investimenti in Malesia e traccia la mappa dei rendimenti di Etf e fondi comuni."