Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La gara ad ostacoli tra Borse europee e Wall Street

Chi è più veloce più, ma, soprattutto, chi ha più tenuta? “I listini azionari mondiali – sottolinea Nicola Borzi della redazione di Plus24 anticipando i contenuti del numero in edicola domani con il Sole 24 Ore – corrono da lungo tempo: Wall Street e l’indice Stoxx 600 hanno aggiornato di recente i massimi storici, da gennaio a oggi i loro rendimenti calcolati in euro sono a doppia cifra. Da qualche seduta però le tensioni internazionali e i dati macro contrastanti hanno introdotto nuovi elementi di incertezza. Dunque che fare: “portare in cascina” i risultati ottenuti o scommettere ancora sull’equity? “Il riscatto dell’Europa” è il titolo della nostra inchiesta di copertina che analizza le prospettive delle azioni alla luce della stagione delle trimestrali: in termini di profitti, le Borse del Vecchio continente sono pronte a sorpassare quella di Wall Street, con Milano in prima fila tra le più promettenti, specie sul fronte bancario – ma attenzione alle Popolari non quotate che nonostante le recenti svalutazioni sono ancora troppo care –, mentre Londra è nell’incertezza per le elezioni del 7 maggio e la Cina può regalare soddisfazioni, ma va valutata con cura. Nella sezione Risparmio e Investimenti, il settimanale di finanza e risparmio del Sole 24 Ore presenta le recenti decisioni del Tribunale di Milano che ha bocciato l’anatocismo sulle aperture di credito in conto corrente bancario, fa il punto sulla vicenda delle fidejussioni “cabriolet” di Lombard Merchant, delinea le opportunità di supercedole dei bond bancari nazionali, traccia la mappa dei 20 fondi etici migliori i cui rendimenti triennali superano il 70% e presenta le prospettive dei green bond. La rubrica “La posta del risparmiatore” tratta e risolve il caso di un risparmiatore che ha ottenuto il rimborso dei prelievi fraudolenti dalla carta PostePay solo dopo tre anni ed esamina le scelte di investimento di un manager ben patrimonializzato che valuta opportunità immobiliari. La sezione Professionisti del Risparmio presenta le novità della direttiva europea che impone a banche ed Sgr l’adozione di tutele per i whistleblower, analizza le recenti vicende di Finmeccanica, fa il punto sulla dematerializzazione dei contrassegni delle polizze Rc Auto, esamina i nuovi obblighi introdotti per le investment company dalla direttiva Aifmd, esamina la pianificazione della successione patrimoniale in famiglia e in impresa e presenta nuovi casi di risparmio tradito di promotori finanziari che “giocano in proprio”. La pagina di ArtEconomy24 presenta gli ultimi dati sul mercato dell’arte online. Nella sezione Strumenti per investire Michael Schoenhaut di Jp Morgan Am spiega perché segue con interesse l’evoluzione delle Tlc e in particolare del titolo Belgacom, si presentano le prospettive delle azioni hi-tech Eurotech e Kontron che beneficeranno del boom dell’”internet delle cose” e si analizzano le tendenze della raccolta dei promotori finanziari dell’Anasf. Infine la sezione Indici e Numeri spiega che la Consob, oltre alla vigilanza sui promotori finanziari, potrebbe cedere anche personale al loro albo professionale, presenta l’ultima emissione del Banco Popolare “a rendimento dimezzato”, fa il punto sull’impatto della possibile risalita dei tassi sulla duration delle obbligazioni societarie e presenta la mappa aggiornata a fine aprile di rendimenti, durate, vincoli e caratteristiche di 487 diversi contratti di conto di deposito offerti dalle banche italiane.”